sabato 10 dicembre 2016

Zurùck Zum Reich (Ritorno al Reich)

Raro distintivo da "simpatizzante" del N.S.D.A.P. realizzato intorno al 1934 per suggellare l'amicizia o l'unificazione della Germania ai territori  del Saar..Distintivo che non vedrete molto spesso..pochi esemplari si conoscono,questo è marcato sul retro "K.Hensler".


domenica 4 dicembre 2016

Parteiabzeichen N.S.D.A.P. (Early) 0.5

Questo tipo di distintivo del partito viene chiamato "Early" o pre RZM..Cioè venne fabbricato nel periodo compreso tra l'inizio dei distintivi di partito del N.S.D.A.P. fino al decreto RZM del 1933.Intendiamo all'incirca da settembre 1920 fino a metà del 1933.I distintivi di questo periodo sono caratterizzati ovviamente dall'assenza del marchio RZM, e "marchiati" sul retro o dal nome del costruttore o con la scritta "Ges Gesch" (come in questo caso)...Anch'essi come i Transitori,sono estremamente rari da trovare sopratutto in uno stato decente..Secondo il mio parere sono tra i più belli,i primi pin del partito hanno sempre un loro fascino forse perchè appartenevano ai "fedelissimi" della prima ora...Un altra variante dagli smalti molto belli e particolari..


Ein Volk,Ein Reich,Ein Fùhrer

Raro distintivo di propaganda che si pensa sia stato "creato" per festeggiare l'annessione dell'Austria al Reich Tedesco all'inizio del 1938.Ci sono in vari formati e disegni,piccoli grandi e a spilla (da giacca)..Molto difficile da trovare sopratutto in queste condizioni,il retro non marcato..ma come si può ammirare dal design sicuramente di fattura austriaca..


sabato 3 dicembre 2016

Ein Volk Ein Reich Ein Fùhrer

Tinnie commemorativo per l'unificazione dell'Austria alla Germania,di forte impatto visivo,questo tinnie è anche marcato (cosa rara) "Ph Turk" di Vienna..


venerdì 2 dicembre 2016

Medaglia San Michele Arcangelo Patrono della M.V.S.N.

Medaglia comune ma sempre di un certo fascino,Patrono della Milizia Volontaria per la Sicurezza Nazionale..Il nome Michele deriva dall'espressione Mi-ka-El che significa "chi è come Dio?". L'arcangelo Michele è ricordato per aver difeso la fede in Dio contro le orde di Satana. Michele, comandante delle milizie celesti, dapprima accanto a Lucifero (Satana) nel rappresentare la coppia angelica, si separa poi da Satana e dagli angeli che operano la scissione da Dio, rimanendo invece fedele a Lui, mentre Satana e le sue schiere precipitano negli Inferi. Nel calendario liturgico cattolico si festeggia come "San Michele Arcangelo" il 29 settembre, con San Gabriele Arcangelo e San Raffaele Arcangelo.L'immagine di Michele arcangelo sia per il culto che per l'iconografia, dipende dai passi dell'Apocalisse. È comunemente rappresentato alato in armatura con la spada o lancia con cui sconfigge il demonio, spesso nelle sembianze di drago. È il comandante dell'esercito celeste contro gli angeli ribelli del diavolo, che vengono precipitati a terra. A volte ha in mano una bilancia con cui pesa le anime (psicostasia), particolare che deriva dalla tradizione islamica (a sua volta derivante dalla mitologia egizia e persiana), ma che non ha nessun fondamento nelle scritture cristiane o nella tradizione cristiana precedente, come dimostra M. Asìn Palacios ne L'escatologia islamica nella Divina Commedia. Sulla base del libro dell'Apocalisse ne vennero scritti altri dedicati a Michele che finirono per definirlo come essere maestoso con il potere di vagliare le anime prima del Giudizio. L'iconografia bizantina predilige l'immagine dell'arcangelo in abiti da dignitario di corte (con il loron) rispetto a quella del guerriero che combatte il demonio o che pesa le anime, più adottata invece in Occidente. Secondo vari studiosi, tra cui lo scrittore scozzese Robert J. Stewart, San Michele e San Giorgio sono eredi dell'immagine dell'eroe radioso che uccide un drago, parte della fase solare del mito della creazione il cui prototipo fu il dio babilonese Marduk. «In epoca ellenistica l'equinozio autunnale, come quello primaverile, era consacrato a Mitra-Sole considerato demiurgo e cosmocrator, signore e animatore del cosmo, la cui funzione era simboleggiata da una sfera che teneva in mano; ma anche mediatore cosmico e dunque, per tanti aspetti, analogo a Hermes-Mercurio.[......] Molte funzioni equinoziali e mediatrici di Mitra-Sole-Hermes vennero ereditate da san Michele la cui festa cade in Occidente nel periodo subito successivo all'equinozio...»



sabato 19 novembre 2016

Distintivo della Deutsche Jungvolk (O.Schickle)

Questo pezzo secondo non è comune per niente,io è la prima volta che lo vedo,e non me lo sono fatto scappare di certo,ha la classica "nota" musicale che ne indica il noto fabbricante "Otto Schickle Pforzheim"..Andiamo con un pò di storia..La Gioventù Hitleriana prese vita dal Jugendbund der NSDAP (JdN), che venne fondato nel marzo 1922 e si riunì per la prima volta nel maggio dello stesso anno; era riservato ai ragazzi dai 14 ai 18 anni. I ragazzi dai 14 ai 16 anni erano raggruppati assieme come Jungmannschaften mentre i più vecchi erano parte del Jungsturm Adolf Hitler. L'organizzazione era supervisionata dalle SA e venne inizialmente guidata da Adolf Lenk. La JdN collassò dopo il fallito putsch del 1923, durante l'imprigionamento di Hitler. Vennero fondati diversi gruppi giovanili locali per riempirne il vuoto, come il Grossdeutsche Jugendbewegung di Lenk e Kurt Gruber o il Schilljugend di Rossbach, organizzato sia in Austria che in Germania. Nel 1926 il Grossdeutsche Jugendbewegung di Gruber venne rinominato come Hitler Jugend, Bund Deutscher Arbeiterjugend con Gruber come nuovo leader, ma venne presto rimpiazzato da Franz von Pfeffer. Nel 1928 la Gioventù Hitleriana aggiunse una sezione per i ragazzi dai 10 ai 14 anni, inizialmente denominata Deutsch Knabenschaft nel 1931 venne rinominata in Deutsche Jungvolk in der Hitler-Jugend. Una sezione femminile, per ragazze dai 14 ai 18 anni, venne aggiunta nel 1929 e chiamata Schwesternschaft der Hitler-Jugend, venne rinominata Bund Deutscher Mädel (BDM) nel 1930 ed una sezione per ragazze più giovani, il Jungmädelgruppe, venne aggiunta nel 1931. Nel 1931 a venne creato un nuovo incarico, Reichsjugendführer, e Baldur von Schirach prese il controllo della Gioventù Hitleriana, della National-Sozialistische Schülerbund (NSS) e della National-Sozialistische Deutsche Studentenbund (NSDSt.B), subordinato a quest'ultimo, Adrian von Renteln venne nominato capo della Gioventù Hitleriana. Von Renteln fu attivo nell'epurare la dirigenza della Gioventù Hitleriana dalle persone 'non adatte', ad ogni modo nel 1932, quando la NSS si fuse con la HJ l'incarico di von Renteln venne assorbito da von Schirach. La Gioventù Hitleriana venne resa indipendente dalle SA nel maggio 1932, ma entrambi i gruppi vennero messi al bando dal governo di Weimar in giugno. A seguito della presa del potere da parte dei Nazisti, gli altri gruppi giovanili di destra vennero assorbiti nella Gioventù Hitleriana. A partire dal 1 dicembre 1936, sotto lo Jugenddienstpflicht tutti gli altri gruppi giovanili vennero banditi e i loro membri vennero assorbiti nella Gioventù Hitleriana. L'appartenenza all'HJ venne resa obbligatoria per i giovani sopra i 17 anni nel 1939 e per tutti quelli sopra l'età di 10 anni nel 1941. Von Schirach venne rimpiazzato da Arthur Axmann nel 1940. Con il procedere della guerra il gruppo prese in carico il lavoro di uomini arruolati nelle forze armate, gestì le difese antiaeree e produsse molti soldati, specialmente per le Waffen SS, in particolare la 12a Divisione Panzer SS sotto Kurt Meyer. Quando la Germania venne invasa, membri della Gioventù Hitleriana vennero arruolati nell'esercito ad età sempre più precoci, durante la battaglia di Berlino nel 1945 costituirono una grossa parte delle difese tedesche . La Gioventù Hitleriana combatté con grande coraggio durante la battaglia. Un gruppo della Gioventù Hitleriana riuscì addirittura a tenere a distanza le divisioni di carri armati sovietici per tre giorni. Molti soldati dissero che nessuno li spaventava più della Gioventù Hitleriana. Dopo la guerra la Gioventù Hitleriana venne dissolta e bandita per sempre.















Croce di Ferro di 2a Klasse 1914 e spilla DDAC (IN VENDITA)

Cedo questi due pezzi insieme,composti da una croce di ferro di seconda classe prima guerra,marcata e con il frame in argento,e spilla del DDAC (Associazione Automobilistica Tedesca)..compresa spedizione 85 euro